Pubblicato il

Strumenti utili per la SEO (aggiornato 2019)

SEO Google PDF

La guida SEO di Google sembra non essere più disponibile in PDF dal sito ufficiale: fino a qualche tempo fa, infatti, si poteva trovare dall’indirizzo ufficiale:

http://www.google.com/intl/it/webmasters/docs/search-engine-optimization-starter-guide-it.pdf

che attualmente va in redirect sulla guida in HTML. In genere sarebbe preferibile utilizzare sempre quest’ultima, visto che potrebbe contenere le ultime novità e potrebbe (quasi certamente) essere aggiornata in tempo reale.

Se si preferisce usare la versione PDF, è disponibile da questo link mirror pronta da scaricare:

Guida SEO Google (9.1 MB)

I vantaggi della guida ufficiale di Google, a mio avviso, sono legati anzitutto alla possibilità di disporre di una serie di indicazioni valide in generale per qualsiasi sito web. Poi le istruzioni sono molto ben dosate, vengono spiegate in modo eccellente, comprensibile anche dai principianti e senza “pensare troppo” all’ottimizzazione – per chi possieda siti inutilmente sovra-ottimizzati (ad esempio con troppi link interni), può essere molto utile.

Pubblicità

Ti serve un articolo scritto bene? Richiedimelo ora! SEO Copywriting professionale

Qualsiasi consulente SEO serio, del resto, dovrebbe conoscere questo documento a menadito.

Linee guida per i quality rater

Altro documento interessante da spulciare è il seguente (contiene le indicazioni ufficiali per i quality rater, cioè lo staff di Google che controlla manualmente la qualità dei risultati di ricerca – e segnala eventuali anomalie o abusi):

http://static.googleusercontent.com/media/www.google.de/it/de/insidesearch/howsearchworks/assets/searchqualityevaluatorguidelines.pdf

Questo doc compare e ricompare periodicamente sul web, per cui ho inserito una versione in cache su archive.org. È altamente probabile che venga aggiornato più volte, nel corso dell’anno. L’ultima versione sembra essere quella del 20 luglio 2018, ed è disponibile da questo link permanente:

searchqualityevaluatorguidelines.pdf

Strumenti di check: vediamo adesso tutti i principali. Gli strumenti di verifica permettono di effettuare test di prestazioni sui siti, verificare il corretto funzionamento dei servizi, garantire scansionabilità delle pagine e di eventuali rich snippet, verificare il robots.txt e così via.

Check del funzionamento della pagina da dispositivi mobile

https://search.google.com/test/mobile-friendly

Verifica rich snippets

(per le “stelline” delle recensioni, ad esempio)

https://developers.google.com/structured-data/testing-tool

Check della risposta del server (404 pagina mancante, 200 OK, ecc.)

https://httpstatus.io

Check della validità del certificato HTTPS

https://www.sslshopper.com/ssl-checker.html

Verifica problemi di mixed-content SSL

https://www.jitbit.com/sslcheck/

Velocità di caricamento delle pagine

https://tools.pingdom.com

Scansione del file robots.txt

https://www.google.com/webmasters/tools/robots-testing-tool

Inserire un sito su Google News

Questo tool è utile per segnalare siti di news e farsi inserire in Google News

http://www.google.it/support/news_pub/bin/answer.py?hl=it&answer=191208&rd=1

Segnalare pagina di spam a Google

https://www.google.com/webmasters/tools/spamreportform?hl=it

Segnalare link comprati / venduti

https://www.google.com/webmasters/tools/paidlinks?pli=1&hl=it

Segnalare uno scraper (sito che copia o aggrega contenuti da altri siti)

Report Scraper Page.

Segnala violazione del copyright di una pagina

Rimozione dei contenuti da Google

LEGGI ANCHE:   Comprare link per la SEO senza farsi scoprire

Rimozione pagina web propria

Rimozione di una pagina di un proprio sito (deve essere impostata la Search Console):

https://www.google.com/webmasters/tools/url-removal

Rimozione pagina web di altri

Richiesta di rimozione di una pagina qualsiasi:

https://support.google.com/legal/contact/lr_eudpa?product=websearch

Guide generali

Queste sono guide utili per la SEO di carattere generale, a partire dalle istruzioni per webmaster fino ad arrivare al quality rating. Si scende poi nel dettaglio con le guide per indicizzare un sito, per effettuare la SEO in pochi e semplici passi e per fare link building e promozione del sito.

  1. Istruzioni per webmaster (Google): https://support.google.com/webmasters/answer/35769?hl=it
  2. Documento ufficiale sul quality rating (Google): http://googlewebmastercentral.blogspot.in/2015/11/updating-our-search-quality-rating.html
  3. Istruzioni per webmaster (Bing): http://www.bing.com/webmaster/help/webmaster-guidelines-30fba23a
  4. Come accorgersi di una penalizzazione: https://seo.salvatorecapolupo.it/blog/come-verificare-se-il-proprio-sito-e-affetto-da-una-penalizzazione/
  5. Come rimuovere una penalizzazione: https://salvatorecapolupo.it/cosa-comporta-rimuovere-una-penalizzazione-da-google.html
  6. Guida all’ottimizzazione dei siti mobile per Google (molto interessante e poco conosciuto): https://services.google.com/fh/files/emails/thinkwithgoogle_articles_it_v2.pdf
  7. Come fare la link building su un sito
  8. Come indicizzare un sito
  9. Come usare gli operatori di ricerca
  10. Guida completa alla SEO: https://seo.salvatorecapolupo.it/blog/guida-seo-iniziare/

SEO Yoast e i suoi semafori

SEO Yoast è molto utilizzato dai blogger WordPress ma, a mio avviso, non è affatto la soluzione ideale per tutti i siti. Si basa peraltro su approssimazioni grossolane, ed è impreciso nell’attribuire il corretto significato ai termini. Il tutto è ben sintetizzato da questo video di Giorgio Taverniti, che sottoscrivo in pieno.

Buone alternative per WordPress possono essere ad esempio SEO Ultimate.

3 articoli fondamentali da leggere

[analisi on-page] Un articolo del blog di Davide Pozzi che illustra una tecnica estensiva molto interessante per l’analisi on page di un contenuto sul web. [analisi dei backlink] Illustra in modo esaustivo le più diffuse tipologie di anchor text in ingresso ad un sito, facendo intuire già da allora i rischi legati alle sovraottimizzazioni. Datato 2012, ma a mio avviso ancora validissimo come approccio – ad esempio nel caso in cui sia necessario ripulire un profilo di link dallo spam.

Altro must dell’ottimo Enrico Altavilla, da leggere e imparare a memoria.

Trovare i backlink della concorrenza

Trovare i backlink altrui può essere utile per attuare strategie di link building che siano davvero concorrenziali e significative: per quanto sia impossibile trovare tutti i link in questione (Google e Bing non li mostrano, se non ai proprietari dei siti), questi strumenti non ufficiali possono aiutarci molto allo scopo.

  1. ahrefs.com
  2. ranktrackr.com
  3. it.majestic.com
  4. openlinkprofiler.org

In alternativa, Google rimane lo strumento più adatto a cercare backlink, ovviamente in questi termini è necessario più tempo.

Software gratuiti e open source utili per le attività SEO

Concludo con una lista di software utili per la SEO come strumenti di diagnostica.

Pubblicità

Hosting WordPress? Nessun problema, c'è SiteGround

  1. SEOPanel (free e open source, si installa su un webserver, funziona in PHP / MySQL e serve come strumento di monitoraggio periodico dei risultati di ricerca; consulta la guida per maggiori informazioni)
  2. Serposcope (software SEO di monitoraggio, scritto in Java)
  3. SEO Ultimate (il miglior plugin per WordPress per la SEO, ho scritto anche la guida)
  4. SEOstats (libreria open source in PHP per la SEO)

Lezione: le basi della SEO

Un mini-corso base alle attività SEO: per partire con il piede giusto.

 

Originally posted 2018-08-07 22:33:42.

Ti potrebbero interessare

Verifica indicizzazione sito – Basta un clic... Verifica all'istante la posizione sui motori di ricerca: Google e Bing del tuo sito. Come si usa Scrivi nella casella di testo il nome del sito; ...
url limitato da robots.txt: che cosa fare In alcuni casi potrebbe presentarsi la notifica di errore "url limitato da robots.txt", specificatamente nell'ambito della Search Console di Google (l...
Tu clicchi, io guadagno – Il mito dei banner... Sono anni che sono diffusi moltissimi corsi, post su blog, contenuti più o meno a pagamento, banner pubblicitari (che paradosso...), articoli su blog,...